Crea sito
Now Reading
Il Seitai ai tempi del coronavirus

Il Seitai ai tempi del coronavirus

Pensiamo che questi tempi rappresentino un’occasione unica per fluire con la vita. E in questo il Seitai, come rappresentante della Vita e delle Regole Supreme della natura, che nessuno può infrangere, ci può guidare.

Movimento verticale. Informarsi correttamente, mai come prima d’ora l’informazione è stata abusata e manipolata. Fate un bel respiro e cercate la “verità”… Appartiene al lavoro del movimento verticale quello di sgretolare in modo definitivo qualunque schema rigido che da sempre ci appartiene. Lungi da noi essere allarmisti, ma non possiamo sapere cosa accadrà. Un altro lavoro del movimento vertciale è quello di recuperare e salvaguardare le memorie, la cui perdita minerebbe le generazioni future. Raccogliete quindi informazioni, chiedete a nonni e genitori.

Movimento frontale. Comprendiamo ora finalmente cosa vuol dire agire. Agire significa semplicemente agire. Se non posso fare una cosa, trovo un’altra soluzione per farla, vedo la gente impaurita, e scendo a fare l’orto e a prendere un po’ di sole, continuo a fare il mio lavoro, mi invento qualcosa… vado avanti. diamine la Vita continua! Cominciate a maturare l’idea di diventare autonomi, di autoprodurvi, non si sa mai!

Movimento laterale. Meraviglioso momento per capire cosa sia il movimento laterale. Posso entrare in empatia anche a 2 metri di distanza, possiamo sorridere anche sotto una mascherina.

Movimento rotatorio. Stare attenti. Sicuramente c’è chi approfitterà di questa situazione per i propri scopi personali, dai piccoli giochi di potere intracondominiali, ai grandi giochi dei potenti. Non sottovalutate la tendenza odierna di tenere tutto sotto controllo (web, telecamere, tracciamenti…). Il movimento rotatorio è il proprio intorno vitale. Tutelate la vostra vita e quella dei vostri cari, raccogliete semi.

Movimento centrale. Finalmente si rivela la verità sul movimento che va verso il basso e verso l’interno: stare con se stessi, dentro se stessi, imparare a non sfuggire più verso l’esterno, corsi, guru, soluzioni… Diventa fondamentale, il lavoro più grosso da fare in questo periodo, chiudere conti, perdonare il bambino che siamo stati, i genitori che non ci hanno dato carezze o abbracci. Stiamo e ritroveremo ciò che siamo e siamo sempre stati.

Movimento verticale e centrale sono collegati. Il primo mi deve aiutare a diventare adulto. Il secondo di smettere di essere figlio.

Non dimentichiamo per finire che un virus è un essere vivente, come noi, solo un po’ più furbo perché sa adattarsi ed entra dove trova una maglia aperta. Non può fare niente se il nostro sistema immunitario funziona bene e il movimento centrale comincia a fare il suo lavoro.

Se proprio qualche consiglio ce lo permettete, potete praticare katsugen undo per respirare, soprattutto coinvolgendo la parte bassa del corpo e yuki per avere sempre idea dello stato reale dell’organismo.

Pure il punto antisettico può dare una mano (il granello di riso alla base del deltoide da premere con delicatezza).

See Also
See Also

Un abbraccio e buona vita a tutti

Alberto e Clara

 

 

What's Your Reaction?
Depistado
0
Excited
1
Happy
1
Liado
0
Not sure
0
Scroll To Top